giovedì 13 aprile 2017

GIANFRANCO CURABBA

Un dedalo d’apparizioni
lo sciame bizantino
di pensieri in eredità
che sciorina crucci,
un mare montante che eccede 
ed ogni luogo perde.
Gianfranco Curabba

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento