mercoledì 29 marzo 2017

IN UNO SGUARDO di OTELLO SEMITI

Molto del tuo tempo
si cela in quello sguardo
come se fosse un gesto e disegnasse l'universo.
Magari fossi sole
il tuo calore
il tuo modo di amare
il tuo modo di esser donna
di esser perdutamente amante
in quello sguardo evanescente.
Distratto rimandi il tuo assenzo
e quel tuo maliziosamente bello
dona al momento un tenue balzello.
Color che nulla tinge
passa e trafigge
qualunque cuor che speme riponga
in quell'alba dell'amor persa nel sogno.
Ma quello sguardo detta l'inganno
ognun preda sarà del lampo
prigioniero eterno
di quell'ergastolo silente.
Padron dei fumi di quella nebbia meschina
che mescola il sorriso di quelle donne
ove affogar vorresti
e di amor ubriacarti valicando la fine.
...28/03/2017...l'otello...sem...D.R.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento