venerdì 31 marzo 2017

I CONFINI DELLA VITA di MAYA CAU


Si impossessa di me questo tempo,
e mi sento come la notte in una
spiaggia deserta e abbandonata. 
Con la mente attraverso il buio
e mi soffermo dove la luce
si fonde col nulla e l'essere umano
percepisce la fine ai confini
della vita.
Annulla i sensi questa infinita
dimensione, dove il cuore è tratto
in inganno, e l'anima
vive l'ossessione della morte.
Con timore mi inoltro in questo
abisso che non conosco,
calpesto vuoti inesprimibili
e respiro tangibili realtà.
Tra mille sfumature in fondali
riparati dalle correnti dell'universo,
trovo deserti inesplorati e vecchie
clessidre che non segnano
più il tempo, mi tuffo in questo
mare sconosciuto e infinito
vivo il mio momento
In uno scenario che non mi appartiene
ma condivido e vivo
chiamandola vita.
Maria Cau
D R.L633/1941

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento