domenica 12 febbraio 2017

TRAPIDA SORGENTE di IGNAZIA MARIA ANGILERI

Pura e limpida,
La sorgente scende trepida,
Nel suo cammino scorre lenta.
Del suo percorso di nulla si lamenta,
Tortuosa e' la sua via,
Che porta a valle la sinfonia.
Dal monte alto,
Al fiume e al suo letto.
E poi prosegue,
Tutto il tragitto,
E cio' che ne consegue.
Tra gli ostacoli e la piena,
Mai si ferma e cammina .
E' in un viaggio in pace,
Vuole arrivare alla sua foce.
Dove la sua foga si espande,
In un lago grande.
Che con tutta la sua ricchezza,
E' invitante.
Li vuole arrivare,
Dove tutto questo si chiama ,
Mare!!!
I.M.A.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento