sabato 11 febbraio 2017

STEFANO ZARAMELLA


Andando verso
del tuo cuore colgo i conflitti
con i tuoi occhi ora zitti
mentre i nostri giorni vengono ancora scritti
sui veli filati dai nostri sguardi fitti.
Andando verso
dei rami viene indotto il desiderio
con l'illusione di credere a un naturale criterio
mentre il nostro dialogo trova refrigerio
nell'accordare come liutai anche l'obiettivo più serio. (S.Z.)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento