mercoledì 1 febbraio 2017

SEMPRE di MARINA MARINI DANZI


Sempre mi volto
e del vento le voci raccolgo
Solitarie memorie
malinconie leggere
tra petali di rosa
a seccare nei diari del cuore.
Sempre mi fermo
mi soffermo
tra velluti di dolci ricordi
Mi sfioro le labbra
e passando le mani fra i capelli
ritrovo fili smarriti di abbracci mancati
parole non dette
baci mai dati
Nulla si e' perso
Ciò che non e' stato
ha un suo senso
E se il cuore di nostalgia si allaga
e il giorno sfuma
nel rosso del sole
trovo il bello di quest'età matura
La pienezza
lo splendore prima della notte
Marina Marini Danzi.
Foto m.marini danzi
Diritti@riservati foto e testo

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento