lunedì 27 febbraio 2017

SCRIVEVO UNA NOTA di BELGIRO DI MARZO

Nel mentre la mano scriveva
un niente ostacolava il mio dire,
ma la mente è potente
e io scrivo ugualmente,
dedicavo due righe al notturno
mentre sorella la notte ascoltava
il mio dire,
i miei pensieri volavano nel cielo
dono del giorno regalati alla luna,
come note quelle parole volavano
tra stelle,creando una luce di suoni ,
danzavo sul liscio suonato
mentre una tromba allietava
i miei passi,
pensieri di giorni armoniati di notte
come un amore nel pieno dei sogni.
B. Di Marzo

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento