sabato 18 febbraio 2017

CIELO IMPAZZITO di GIORGIA CASTELLANI


Un rumore s'alza e sbatte
al suolo, ettolitri di pioggia
scendono 
fuggono via ali disperate
riescono appena a volare.
Scroscio imperioso batte
la mia finestra che trema
mentre i vetri colano lavando via
polvere ed impronte
non vedo più contorni
ma respiro il vento pulito
della terra che respira.
Adoro la pioggia
mi scatena energia
irrompe emozione e stupore
vorrei uscire e bere
questa purezza del cielo
senza ombrello
a braccia aperte
ringraziando del dono.
@ copyright

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento