lunedì 2 gennaio 2017

UN CUORE VUOTO (MAYA CAU)


Un labirinto di specchi varca
i vertici dell'assurdo e l'immagine
del tuo cuore vuoto riflette.
Pulsa nelle mie vene un dolore
che m'attorce il respiro e, la tristezza
cresce in me come erba velenosa
accartocciandomi l'anima.
Insolenti ricordi scalciano dentro di me.
Mai riuscì ad inzupparmi di te, del tuo amore,
acino di vita desiderato, sognato, voluto
solo nella mia mente.
Ancorata al braccio delle delusioni
mi inoltro dentro vagoni pieni di parole.
Vuote le tue frasi, inesistenti, parole morte
scritte sull'acqua .
Attraverso e rivedo col pensiero la soglia
dei tuoi occhi ingannatori, perfide figure
si mostrano, e come lame mi trafiggono.
A nulla è valso piangere, ragnatele
di logica ho assemblato, collezionando
singhiozzi e balbettii strozzati dal dolore.
Ora urlo e dico che è stato inutile
voler riempire d'amore cuore vuoto.
Maria Cau
D.R.l633/1941

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento