domenica 8 gennaio 2017

SPERANZA (HORION ENKY)


Avevo perso la speranza
e l’avevo scritta su di un foglio,
oggi leggendo i pensieri 
che avevo scritto nel corso degli anni passati,
 sono riuscito a vedere dentro di me.
Quante cose sono cambiate,
son diventato più consapevole
e la maturità ha apportato saggezza,
anche se, nel mio cuore,
ho scoperto che ancora vive il bambino che sono stato.
Sì, il tempo ha segnato e scolpito il mio viso,
scavando profonde rughe
e forse appaio meno gradevole alla vista altrui,
ma ora sono quest'uomo,
modificato e cambiato esteriormente
dal lento e inesorabile lavoro del tempo trascorso.
Quante esperienze hanno apportato alla mia vita
questi anni
e quante cose hanno visto i miei occhi.
Ora sento e vedo di me solo stanche ossa
che lentamente camminano
e mi chiedono di fermarsi a riposare.
Al contrario, la mia mente si sente ancora giovane,
mi sorregge
e conserva ancora lontane visioni della vita
che non vuole abbandonare,
perché è sempre stata abituata a sognare.
Horion Enky

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento