domenica 29 gennaio 2017

LO SNOBBATO di BELGIRO DI MARZO

Sempre in mezzo all'occasione
divulgava paroloni come fosse...
lui il padrone,
ragionava a tembattuto
lui zittiva i taciturni,
il saputo e brontolone
non perdeva la ragione,
maestranza e tutto fare
sempre al centro d'attenzione,
le moine con i gesti non funziona
all'attenzione,
vien snobbato da stanchezza
non di fisico ma d'ebbrezza,
ha ubriacato tanta gente
proprio lui tanto stimato,
or si guarda inpoverito
tutto solo e non guarito,
B. Di Marzo

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento