mercoledì 4 gennaio 2017

FOTOGRAFIE IN BIANCO E NERO (PAOLA BOSCA)


Madre che di sale aspro hai cosparso la vita
che di cieche illusioni hai dipinto la veste
dove volgevi lo sguardo appannato da chimere?
Chi spense il canto che di donna scalpitavi?
Il mento altero di chi sazia d'orgoglio non china il capo
ma l'amara piega della bocca tradisce la delusione
e tra le mani stringe un fiore mai sbocciato.
Madre di abbraccio mancato
di parole mute
di notti singhiozzate
e panni stesi al sole
di pane e zucchero diviso in due
e di sogni spezzati.
Madre di avventure e disavventure di fanciulla in bianco e nero
che mai seppe raccontarti il suo colore preferito
e mai pianse con te il suo principe azzurro
Madre di ventre oscuro
che di ostile cielo racconti la vita
e annaffi i ricordi nel buio del cuore.
E il caos succhia linfa ai rami dell'alba.
© Paola Bosca/registrata(4 gennaio 2015)
(foto personale)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento