domenica 22 gennaio 2017

EREDITÀ DIVERSE (CESARE MOCEO)


E fisso il mondo d'interrogativi sguardi
soffrendo per annunciate vendette
maledette eredita' di sacri doveri
che trascendono il dolore
e rinchiudono le labbra e le parole
in mormorii di silenzi
disastri dell'umanità
sui quali vivono i nostri momenti
pezzi d'aria d'inferocite sofferenze
a renderci cuori di pietra
brandelli di respiri
a divertire e rallegrare
il mostro che portiamo dentro l'anima
E indosso il profumo di un intenso inchiostro
per scegliere e scrivere versi di pace e d'amore
e consegnarli ai ricordi
affinché il domani
l'accetti come mia diversa e unica eredita '
.
cesaremoceo
Proprietà intellettuale riservata
Copyright

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento