lunedì 16 gennaio 2017

DURA CONDANNA (CESARE MOCEO)


Arde la speranza
nel ticchettio asciutto
delle lancette del tempo
che scandisce intime inquietudini
Malinconiche lune
spiano il passar degl'istanti
nell'eco di albe
d'imminenti tempeste
di lacrime infuocate
e cuori impazziti
Oltre il silenzio della letizia
io guardo le mie follie
amori senza amore
nella dura condanna
d'esser nato "pieno"
in questo mondo
di vuoti a perdere
. © ®
Cesare Moceo

1 commento:

Lascia il tuo commento