domenica 8 gennaio 2017

AL DI LA' (MARINA MARINI DANZI)


Sara' nostra
e infinita la notte
Da sempre
e' stata nostra
Notte trafitta
di raggi di luna
su pelle di madreperla e seta
D'ebano liscio e scuro
i nostri gesti
eleganti e lievi
come ali fresche
nel vento caldo
Teso il canto
di silenzio pieno
in sinfonia di cuori
Siamo spiriti
di fuoco e d'acqua
e corpi di terra verde
Rami intrecciati
profumati di rose
E sangue di spine
i nostri caldi abbracci
assenti
Rugiada le nostre lacrime
a incoronar il sempre che mai fu
Eppur ancora
la notte
i nostri passi precede
e le nostre orme
e le nostre ombre unite
segue
Marina Marini Danzi
6/01/2017
foto m.marini danzi
Diritti@riservati foto e testo

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento