giovedì 12 gennaio 2017

A GIORDANA (GIUSY GIUSEPPINA CARTA)


A Giordana e a tutte le donne vittime di femminicidio allo scopo di annientarne l' identità

Un sogno chiuso
nel cuore eterno
di energie compresse
di forze misteriose
di struggenti corse
e dolci movimenti.
Tu femmina puttana
di sottomissione e obbedienza
nell'immaginario silenzioso
aspettavi un senso vero,
ma, c'é chi piano sgretola
i tuoi slanci disperati.
L'arabesque
che sapeva di bellezza
ha un sapore troppo amaro,
gira la vita su se stessa,
con ferocia brutale
a brandelli ti ha ridotto.
Asia,
quanto male bambina.
Erano trenta
i denari di Giuda,
erano trenta le coltellate.
Un ultimo pliè
con sei strati di tulle
nel silenzio notturno
il sipario si chiude.
Giuseppina Giusy Carta

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento