mercoledì 7 dicembre 2016

IL PROFUMO DELLA MEMORIA (VINCENZA IACUZZO)


Sento ancora la tua voce
e il tuo petto scaldare il mio,
la notte ancora ti insinui
nei miei sogni,
percorri ancora le vie
dei miei desideri,
i tuoi colori nei miei sogni
ancora pennellano la mia vita,
danzano liberi nell'anima
disegnano ricordi,
cesellano rimpianti,
incendiano ombre,
come luce nella nebbia
penetra silenziosa
e illumina l'angolo buio
rimasto senza te.
Vago senza meta
in un oceano da scoprire,
la voce del vento
mi guida da te
virando la mia vela
ed ormeggiare in te.
Sento ancora il profumo
della memoria,
mi stacca dalla realtà
per trasportarmi tutte le notti,
come un dono d'amore,
negli abissi più profondi
dell'anima tua,
e risalire a dipingere
un cielo squarciato
da pioggia e lampi
che spezzano il respiro,
quando il profumo
della memoria
inonda il pensiero
inebria i miei sensi.
© Vincenza Iacuzzo

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento