venerdì 9 dicembre 2016

GIANFRANCO CURABBA

Sempre una parte
prima di sera incrocia
configurazioni d’anni,
speranze in dibattimenti
innalzano le viscere
fecondate da nuovi fiotti.
Si figura una flottiglia di mille
assalti, il punto di forza è
l’empirica scelta
dalle mani ai piedi
scrutinando instabili
confabulazioni. Ancora un
guizzo ti fiuta il cuore
senza frasi disperse
come una pestilenza.
Gianfranco Curabba

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento