lunedì 12 dicembre 2016

ASPETTAMI (ANNA URSULA GIULIANI)

Aspettami
fra i gerani
stroncati dal freddo,
sull’uscio
della casa
imbiancata di neve,
tra l’incendio dei vetri
specchiati
nel tremolio della fiamma
del tempo.
Scivola lenta la stola
spostata dal vento,
schiaffeggia incauta
le mie guance arrossate,
timide
fra l’abbraccio del cielo.
Aspettami
come l’edera
attaccata alla pelle
che succhia sudore
dai pori
sul mio corpo adagiato,
disteso ad un sole
prigioniero dei sensi,
fra le onde
che infrangono il cuore.
Aspettami
nel buio
negli anfratti dell’anima
e accendimi
l’etereo brillare
come notte stellata
che veglia la vita!
anna.u.giuliani

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento