martedì 6 dicembre 2016

AMOR RUBATO AL TEMPO E AL CASO (IRIS VIGNOLA)



Rigagnoli d'umore scrosciano.
Letto d'un fiume in piena,
acque straripanti, senz'argini e barriere.
Spiaggia al tramonto,
mare che s'increspa al divenir dell'onda.
Fresca oasi dei miei deserti assolati,
dove mi posso dissetare.
Costante desiderio delle mie notti insonni,
per non sentirmi smarrita e sola.
Lenzuola umide d'amore,
distese sulle stelle,
ad asciugare al riverbero di luna.
Infuocato, il sangue irrora la carne fattasi rovente,
preda accondiscendente del potere dell'amore.
Amor che, a grandi lettere, imprime il suo marchio
indelebile sul cuore.
Amor sovrano, che tutto vuole e prende, senza inganno.
e sa donare, a piena mano.
Amor rubato al tempo e al caso,
come pensiero che pecca d'innocenza.
Chiede clemenza per esser nato.
Implora grazia per esistere tutt'ora.
18-09-2015

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento