giovedì 17 novembre 2016

SPETTRI POCO GRADITI (CESARE MOCEO)


Sciami di pensieri insipidi
attraversano menti
disperse tra ambigui pettegolezzi
e spiacevoli compromessi
che nulla hanno a che fare
con ereditati sentimenti
Stelle
a brillare con la luce spenta
degli attimi di pigrizia
tra giudiziose e calcolatrici nuvole
che corrono a proprio agio
veloci verso i loro temporali
emettendo affannati sospiri
a soddisfare sporche piogge d'affari
E Io
subissato di venti e alte maree
vado tremante incontro ai miei orizzonti
con la paura che divengano
spettri poco graditi
.
cesaremoceo
proprietà intellettuale riservata
Copyright

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento