lunedì 28 novembre 2016

SEMPRE PIU' DISTANTE (VALTER VALENTE)




Quanto ancora di me
sto' perdendo..
quante note ancora
hanno smesso di suonare
lasciando
spartiti bianchi
e fogli senza più nome..
Non sono domande
ma affermazioni certe
in una notte senza stelle
in cui arrivano risposte. .
Un po di curcuma
al divenir della sera
ad ingiallire ogni tramonto...
Così dimentico
così ti perdo
nascosto
dietro una barba bianca
segno di inutile saggezza...
bianca come la neve
che copre
ogni mio antico colore...val

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento