giovedì 3 novembre 2016

ROBERTA MANZIN




Se le parole prendessero forma
vorrei condividerne il profumo della speranza tra le perle di un gelsomino appena sbocciato. E intingere di miele sogni smarriti.
Avvolgere le mani nella trepidante nudità della trasparenza. E ascoltare l'arpeggio del cuore nel suo monologo.
Vedresti l'amore. Ed io, vestale.
RobertaManzin
Ph web

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento