mercoledì 2 novembre 2016

NON SI UCCIDE UN DOLORE ANESTETIZZANDO UN CUORE (CINZIA CARDELLA)


(PER LA MIA MAMMA VOLATA IN CIELO TROPPO PRESTO)
Penso a te..
intensamente...
continuamente
Cerco di riportarti
..col pensiero..
da me con me.
Lascio ..
questi lumini accesi ..
per non perderti di più..
anche adesso ..
che sono..
al buio dei tuoi occhi .
Il tempo passa..
ma tu resti..
un'assenza che fa male.
Per questo lascio..
la mia rabbia sulla sabbia.
Sei andata via troppo presto!!
Dovrei convicermi
ma non si uccide un dolore
anestetizzando il cuore..
L'amore di una figlia ..
non si spiega..
Che il vento porti a te
questo bacio ..
con almeno altri mille.
Se solo avessi saputo..
ti avrei stretto a me..
ancora e ancora.
Vedo il tuo volto sorridente..
Vorrei solo ..
poterti tenere ancora
un pò qui con me.
Oggi dico...
è solo ieri.
Vorrei dedicarti di più..
Mi hai regalato
momenti ..
che resteranno
impressi nella mente..
e che oggi
TROVANO ..
LA LORO CASA NELLA POESIA..
E LA VITA NEI VERSI.
In fondo...
questa vita..
è solo un'autostrada
che mi porterà ..
alla fine.. di nuovo da te.
Ora prendo un lungo respiro..
e riprendo la via di casa.
Proteggi me e i tuoi nipoti.
Cinzia Cardella
2/11/2015

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento