lunedì 28 novembre 2016

NON È CHE NOVEMBRE (ANTONELLA CALVANI)




Non è che novembre...
...appeso ad un filo
di panni mai asciutti,
oscilla, nell'aria bagnata,
il mio umido cuore.
Non è che novembre...
… respiro l'odore di legna che arde
e crepita allegra nel grande camino,
in rosse scintille riflessi
riaffiorano dolci ricordi
sul far della sera...
Lontano riecheggia il vagito di un bimbo,
che ormai ha le ali di un uomo,
e su un rosso tappeto di gala
inizia la grande sfilata di trenta stagioni
vestite coi più variopinti colori,
che indossano tutte a mantello
un velo impalpabile di nostalgia.
In fondo non è che novembre,
coi suoi giorni tristi di vento e di pioggia
a impregnare l'animo di malinconia.
Non è che novembre,
col giorno che muore più in fretta,
inghiottito dal buio bramoso d'avvolgere il mondo,
a rendere lucidi gli occhi del cuore.
Non è che novembre
che pennella di grigio
il mio urlo d'amore
lontano e lucente... AC
(da Lacrime di cielo)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento