martedì 1 novembre 2016

IL GRANO MATURO (VINCENT C)




Alzo la tua veste
e tu
stringi la mia mano 
tra le cosce e ti muovi lenta
da sembrare una movenza turpe
invece è un piacevole tocco
sugli slip inumiditi
dall’ estasiante goduria
e dai delicati tocchi.
Amo i tuoi sensi eccitati
è come sfiorare le cime
del grano maturo dove il rosso
dei papaveri è il tuo
prepuzio clitorideo
racchiuso tra i petali
del tuo profumato fiore rosso
prossimo ad esplodere
sulle mie gote e a vibrare
lentamente insieme al tuo corpo
mentre gode.
Vincent C. © foto dal web .

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento