venerdì 18 novembre 2016

A NESSUNO (GIORGIO BISIGNANO)

Leggerò il nome tuo
dissolto come sabbia
nel vento che mi sfiora.
Leggerò la tua rabbia
nella forza del mare
che abbaia con ferocia
Leggerò il nome tuo
In quella nebbia ambigua
che mi nasconde il vero.
Leggerò il passar tuo
su nubi trasparenti
che ignare all’oblio portano.
Leggerò la tua morte
su lapide di sabbia
imbevuta di sangue
e delle tue menzogne.
Leggerò dentro il nulla
di un nulla mai vissuto
di un’anima già morta.
10-04-2016
Giorgio Bisignano
(Foto web)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento