lunedì 10 ottobre 2016

VOLERE (OTELLO SEMITI)


Che vuoi per piangere?
Un dolore
un amore
un essere speciale
oppure solo pensare.
Già,
mi manca qualcosa per amare
un amore non so mai quando è tale
per essere speciali si deve donare
in quanto a pensare non c'è tempo devo andare.
Ecco così è volere
poi cammini e cammini
girando interminabili destini
come se non bastasse ti rigiri a commentare
vorresti vedere il mare.
Già il mare,
ma se sei lì per calpestare
quell'onda che si riduce in goccia
sulla battigia lascia un segno
l'impronta di un piede indegno.
Cieco è il volere
quindi sei destinato a fallire
inghiottito da quel male
ormai più grande del mare.
Sale corrodi il tempo del volere.
...09/10/2016...
...l' otello...sem
...copyright...

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento