sabato 1 ottobre 2016

SOSPESA (FEDERICA SCEDANI)

In riva al giorno
guardo l'immensità di questo cielo,
dove vento leggero,
socchiude le pupille
perse a contar le stelle.
Il lieve luccichio ribalta
il mio cuore innamorato
in una leggera delicatezza,
decantando i meri pensieri
al tempo smemorato.
Salirò al cielo,
con i baci taciuti,
i pensieri proibiti
e gli sguardi inghiottiti,
sospesa,
appoggerò lo sguardo
su una stella,
la più bella,
donandogli il tuo nome
e l'eco tornerà
con la parola "AMORE".

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento