lunedì 17 ottobre 2016

SORDE PAROLE DI VELENO (MARIA CRISTINA SABELLA)


Sorde parole di veleno☆¸.✿.¸.•´ ¸.•´.-✿
¯**´¯**´¯`˜”*°•.•.¸ღ¸☆
Il sordo
dai mille volti
parla ma non dice,
all'uva non arriva,
racconta storie
non sono limpide
nemmeno al suo cuore.
Come campane stonate
risuona il suo ardire
di sgambettare
tra il dire e il fare,
sembra fluido il suo pensare
ma contorto è
come la cima di una nave.
Nei mari dei pensieri
naviga il suo ormeggiare
su parole infauste,
per chi non ascolta
le sue sordide parole,
abbandonando
quella nave alla deriva
del cuore.
Come il ragno
tesse le sue lodi
a chi tace per amore,
intrappolando l'anima
tra fili intrecciati
di squallido colore,
fagocitando l'essere
come solo la mantide sa fare.
(@Sabella Maria Cristina 17 Ottobre 2016)
diritti riservati

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento