martedì 11 ottobre 2016

SOLITUDINE (PAOLO AURELIO MONTELEONE)

E viene sera
il buio prende
il posto della luce
le ombre spariscono
al calar del sole
ed io son solo
qui ad aspettare
ad aspettare cosa
ad aspettare chi.
Pensieri oscuri
mi assillano la mente
e mi sento perduto
mi sento solo
solo come un cane
come un bimbo
senza madre
senza nulla da credere
e nessuno da amare.
È lunga questa notte
senza luce
senza vita.
E sono solo
e aspetto.
Dell'orologio guardo
le lancette,
mi sento prigioniero
In questa notte
senza stelle,
e senza Dio.
Passa tempo,
passa presto,
voglio veder
la luce del domani
voglio sudore
sulla fronte
e rughe sulle mani
voglio un'altro giorno
e dopo tanti ancora
e nei miei giorni
voglio te , amore mio
perché con te
solo con te
saprò sconfiggere
gli oscuri pensieri
di questa maledetta
solitudine
Paolo Aurelio Monteleone
4/8/2016 diritti riservati

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento