lunedì 31 ottobre 2016

ROBERTA MANZIN




Accorgersi di ciò che è stato
ricama ricchezza nel cuore
tra le pulsazioni
di un'astinente follia.
Oltre il muro dell'orgoglio
Oltre il filo spinato della delusione
Oltre il forno crematorio della rabbia
Oltre le foibe del dolore.
E ora, al rigagnolo silente di un amore delicato ci si può genuflettere.
In devozione di libertà.
RobertaManzin
Ph RobertaManzin

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento