martedì 4 ottobre 2016

ROBERTA MANZIN




In una notte battente,
quando i sogni sollevano il coperchio dell'inconscio,
rigiravo tra immagini letargiche.
Ed eravamo, 
per contrappasso,
leggiadri
sulle onde del deserto
mirando stelle
cadute negli occhi.
In una sinfonia d'amore,
arpeggiavamo
promesse eterne,
mentre la notte
rassicurava il giorno.
Nella consapevolezza
condivisa
nel segreto del cuore.
RobertaManzin
Ph RM

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento