lunedì 31 ottobre 2016

REGINA DELLA NOTTE (BRUNA CICALA)




Assisa sulla roccia del furore
vendetta divorante nel suo seno
accetta ogni destino remissiva
pur se inferno ribolle dentro il cuore.
Del figlio prediletto sul sentiero
oppresso da molteplici catene
disvelerà le pecche nella luce
nascosta nell'enigma del suo viso.
E’ regina della notte la paura
che se il fiammar degli astri la seduce
vede il chiarir dell’alba per morire
forse da donna o forse come fiore.
©bruna cicala/R

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento