lunedì 3 ottobre 2016

LE NOSTRE STAGIONI (ANTONELLA CALVANI)




Prendimi la mano e non lasciarla mai
ora che le nostre vite percorrono
viali rossi ed oro di foglie dell'autunno.
Tienimi stretta stretta mentre
fili d'argento intessono ricami fra i capelli
ed i colori accesi dell'estate si attenuano,
sfumando in tinte languide e pacate.
Anch'io ti abbraccerò nell'ora del tramonto,
sarò coperta calda
che ti riparerà dal freddo della notte,
sarò vento impetuoso
che soffierà su nuvole
ad ogni temporale,
sarò raggio di sole
per riscaldare i giorni dell'inverno.
E noi custodi insieme di quel nido
che tante primavere ormai ha visto
continueremo a vivere stagioni
volgendo la memoria
al tempo del vociare allegro,
quando sarà sovrano
sol l'assordante suono del silenzio.
Tu prendimi per mano ora
e non lasciarla mai,
ogni passaggio di stagione nuova
sarà dono prezioso nel domani. AC
(da Lacrime di cielo)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento