lunedì 24 ottobre 2016

AD UN'AMICA (CONCETTA TARTAGLIA)

Sei come una porta 
chiusa sul mondo,
hai gli occhi carichi 
di lacrime,
luce nel cuore
e musica nelle gambe.
Ti allontani e ti avvicini,
parli e sai ascoltare,
sei orgogliosa
racchiusa nella tua durezza,
per difesa e per nn essere ferita.
Ma sei gentile
e hai un cuore nobile.
Ti osservo e vedo,
come nei momenti di tristezza,
nn sai piu chi sei e dove vai ;
raccogli i pezzi
e dai luce
ad una gioia dipinta.
Tra un passo e l altro
cerchi il tuo spazio,
per camminare nel tempo
con i tuoi meravigliosi
e veri ricordi.
Adesso soffia forte il vento
ma ,anche per te, arriverà l estate
e potrai raccoglierai piccoli trionfi,
nn vana gloria ,
ma quella genuina allegria
che ti sosterrà
e nn ti farà cadere.
Amica mia ,lo sai
nn c è soluzione per tutto....
ci sono tante sofferenze
che cambiano il nostro destino.
Eppure dobbiamo trovare
lo spazio per muoverci ,
crescere ancora ....
sapendo che la responsabilità
più grande è la nostra casa,
l amore e il sorriso dei nostri cari.
Sono sicura che nella pace
e nel silenzio
riempirai i vuoti..
lo Spirito sarà un rifugio
perché, esso stesso ,è vita.
Sei come un maestoso albero ,
con i rami che guardano il cielo
e le radici che ti sostengono.
Avrai,ancora, pensieri leggeri ,
colorati d azzurro
e linfa vitale per continuare
un cammino di morte e rinascita.
E le foglie staccate ,
forse ,sono farfalle
che danzano
per rallegrarci
ed essere nutrimento
per la terra ...
generatrice
E ,se hai un amico che ti tende la mano,
condividine la gioia, i desideri o i
mostruosi sogni.
Nn sfuggire per paura...
illudersi e' quella realtà
che ci impedisce di perderci
nel vuoto.
Concetta Tartaglia

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento