giovedì 1 settembre 2016

VOCI DEL MONDO (GIORGIO BISIGNANO)

Voci del mondo spesso silenti,
rumori dal cielo son urli lontani
di odio,di fame, dolore e di morte
Voce di un dio lontano che prega.
Voce di donna nel sonno cammina
tra lacrime,sangue, un cesto di spine.
Voci di bimbi felici e contenti
giocano e ridono non odon le bombe.
Voce di uomo deluso e deriso
di sdegno coperto da calce e da legno.
In occhi di donna l’inferno vissuto
lacrime sangue un cuore spaccato.
Un puzzle di carne e vene tagliate.
Su ali leggere volate le anime
piccole piume per piccoli angeli.
Sguardo di donna aspetta l’alba
occhi sgranati da terrore e sgomento.
M’oscura una stella mi parla di lei
ha perso i figli, marito e la casa,
non ha più nulla solo vita spezzata.
Nell’incanto di un cielo disperdo la rabbia
Negli occhi di un bimbo colgo speranza.
M’appello al mio Cristo e chiedo una grazia:
Son stanco di urla,di crolli,di morti in battaglia!!!
01-09-2016
Giorgio Bisignano
(Foto web)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento