giovedì 29 settembre 2016

TRASCINO LE ORE (ROSARIA STORTI)


Le ore trascorse
immerse in pensieri
migranti tra confini
sconosciuti,
paesi sparsi nell' aria,
stagioni che si susseguono
tutte eguali
senza differenza
di tempi e di connotazione,
immerse in una sospensione
di spaziotemporale,
scivolano via
e il pensiero insegue
il loro divenire indistinto,
afferra, inconsciamente,
l' evoluzione naturale
ma non vi partecipa,
si sente avulso
da questa realtà
che è evidente
ma non vi percepisce
l' appartenenza del suo essere,
inserito nel contesto;
niente gli appare manifesto!.
@rosariastorti@ 27 / 09 / 2015
giornata particolare.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento