venerdì 9 settembre 2016

STEFANO ZARAMELLA




Anche settembre ha disposto sul suo tavolo le carte
e ognuno di noi corre per puntare tutta la sua parte,
mentre lacrime e risate vengono escluse dal conto
perché all'azzardo il nostro animo è poco pronto.
Giocare senza mettere in palio le proprie emozioni a cosa serve
se vivendo non leggiamo le istruzioni per le nostre riserve,
preferiamo piuttosto lasciarci spogliare da una bugia che bara
invece di accettarci con il nostro poco e l'esperienza dolceamara.
(S.Z.)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento