giovedì 8 settembre 2016

STEFANO ZARAMELLA




Ho raggiunto la luna per chiederle uno spicchio
salendo la scala di legno che è tutto uno scricchio
perché a tratti aggiustata con cerotti usati e sogni arrugginiti,
e i pioli sono rivestiti da piccole gioie e meriti acquisiti.
Ho raggiunto la luna per chiederle un ricordo
di quando sbagliare e scusarsi aveva un peso lordo,
di quando per un ginocchio sbucciato o un piccolo taglio
bastava della saliva, un dolce soffio e nessun dettaglio.
(S.Z)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento