lunedì 26 settembre 2016

SOGNO (ALESSANDRO DE CERCHIO)

"Gocciolante la finestra,
non c'è lei ma ci sei tu;
oscura, ignota e misteriosa
come notte di settembre.
Noi, su complici poltrone
a riposarci dalla vita
e brindare ad un futuro
dove il buio esplode in luce.
E di botto, spalle al muro;
tenera scomodità
di un baciarsi riparato
fra gli umori dei bisogni.
Ma sei sogno e non esisti,
non bruciamo di passione;
tu scompari dentro l'alba
dove cerco lei, e non c'è."
©Alessandro De Cerchio
17 09 16

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento