mercoledì 21 settembre 2016

RITORNA (GIUSEPPE ROMANO)




Come il giorno
risplende la tua luce,
come il sole
rifletti un magico
bagliore.
Ritorna dolce angelo
le tue ali
fremono nell'ombra,
plana nel celeste cielo
segui la scia della sorte.
Ritrova quella sera
col pianto della luna,
riporta la tua vela
che disperde
la sua rotta.
Un placido sorriso
saluta il tramonto,
una lacrima indecisa
dal volto si distende.
Alza la tua chioma
nell'immenso che t'arride,
riscalda il freddo cuore
che col pianto
si consola.
G.Romano

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento