martedì 6 settembre 2016

QUANDO SARO' (ANTONELLA CALVANI)

Quando sarò polvere 
non resterà più nulla
di ciò che fu l'umana mia fattezza,
mutevole e fluttuante mi troverete ovunque
in ciò che vi circonda,
io resterò sospesa, sarò nella natura,
in ogni suo colore e aspetto fusa.
Così se gli occhi avrete
a contemplar le stelle,
io sarò lì a sorridervi
con l'altre mie sorelle,
strizzando l'occhio a tratti,
per farvi percepire la mia luce.
Sarò nel sole nuvola
che bagnerà di pianto
i vostri giorni bui
e neve io sarò
che in coltre coprirà
i teneri virgulti
per preservarli al gelo dell'inverno.
Mi abbraccerete quando
per voi sarò nell'onda
ed acqua del mio mare
io ne vedrò la quiete e la tempesta.
Sarò nell'aria, libera,
coi voli degli uccelli
e planerò felice tra i monti e le vallate.
Sarò del bosco albero,
i rami come braccia agiterò nel vento
per porgervi saluto.
Di ogni fior sarò
corolla variopinta
e se mi coglierete
respirerete lieve, nel profumo,
una carezza.
Sarò per voi ovunque mi vorrete,
dove vi piacerà sentir la viva mia presenza
ma ciò che resterà per sempre è la certezza
di quanto si profondo e smisurato
l'amore che ho per voi
e per la vita. AC
(da Lacrime di cielo)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento