venerdì 9 settembre 2016

NON PUO’ ESSERE UN’AVVENTURA (HORION ENKY)


Quel tuo sorriso che abbelliva il tuo viso
e maliziosamente nascondevi
con il mordicchiarti le labbra. 
Desiderio di te che, vivevo con il cuore,
rapivi la mia immaginazione,
di viverti come un focoso e caldo sole d’estate.
Ti vedevo con la pelle grondante di goccioline d’acqua salata,
davano al tuo corpo ambrato,
l’immagine di un rosa bagnata dalla rugiada.
Beltà riflessa al chiarore di luna,
dea che ti ammantatavi in un tule di seta bianco
dove trasparivi in tutta la tua sinuosa bellezza
che accompagnavi con invitanti movimenti ammiccanti.
Eri tutta per me e questo mi bastava,
anche se fosse stato solo un’avventura.
Rendesti giovial la vita mia per una notte intera,
il più bel ricordo d’averti avuta.
Ora scordarti mai più non potrei, essendomi nutrito del tuo amore,
fosse stato un breve attimo che vissuto,
ma resterebbe sempre nel cuore mio,
quello di un sogno che fortemente desideravo, realizzare.
Horion Enky

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento