venerdì 9 settembre 2016

NEL GIARDINO DELL'AMORE (CESARE MOCEO)


Tra agonia e beatitudine
scintille d'istanti focosi
ardono in silenziosi brusii
quando in lontananza
applausi dal cuore
decidono di tessere le trame
del nostro presente
a scrutarci nudi
abbracciati
con le bocche incollate
i capelli sudati
a rilucere tra fili d'erba
e fiori variopinti
mentre ci muoviamo
al ritmo più antico
ognuno a farci strada
dentro i corpi ingordi
E il mio e il tuo senno s'annullan
prigionieri di questo amore
.
cesaremoceo
proprietà intellettuale riservata
Copyright

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento