domenica 4 settembre 2016

IL VOLO DI UN ANGELO (GAETANO COGNATA)

Giace quel corpicino,
Pietosamente adagiato
Sulla riva straniera
Di un mare angosciato.
Lambiscono le acque pietose
Quel tenero corpo.
Malinconiche carezze
Di un mare impotente.
Vola in alto un gabbiano
Porta in cielo piangente
Speranze, sogni e passioni
Di un cuore innocente.
Perdona mio Dio!
Se la fede è tremante
Ma questo orrore
Ferisce il cuore e la mente.
Mio piccolo martire
Non conosco il tuo nome
Ma odio l'infame
Che ti toglie la vita
Per paura e per fame.
La tua grande innocenza
Ti assicura
La Divina clemenza
Ed i libri di storia ,
Molto diranno
In tua memoria.
Vola nel tuo paradiso
Piccolo angelo.
Vi troverai certo
La gioia ed il tuo sorriso.

GAECO 04/09/2015
@ tutti i diritti riservati. Legge 22Aprile
1941 n.633 capo IV sezione II
E sue modificazioni.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento