sabato 17 settembre 2016

IL RESPIRO (FEDERICA SCEDANI)




Il respiro si fa breve,
non riesce a vuotar le pupille,
dalla ispirazione
alla tua visione.
Mi manchi
sulla pelle
sino alle carni
fin nelle ossa
e oltre il midollo;
dolore sordo
insostenibile,
capace di risuonar
solo nei battiti bradicardici
del mio cuore.
Non so stare
senza le tue mani
trapelanti di sogni,
mentre rammendo
con amore il giorno
dalle perdute carezze,
in un rifugio per l'anima.
Entrami dentro,
dentro ancora una volta,
anche se sarà doloroso,
favola mistica,
sogno infranto,
fulgido fuoco.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento