sabato 17 settembre 2016

IL CANTO DELLE RAGAZZE (MAYA CAU)


Cantavano le ragazze, cantavano la vita
nei campi e nelle vie portavando sul capo
ceste colme di sole e stelle,
cantavano canzoni antiche e loro erano belle.
Sognavano un amore per poter volare
lontano dal paese, profumavano di giovinezza
e i cuori traboccavano d'amore.
Alla vendemmia poi era festa nel preparare
il mosto, nuovi profumi inebriavano
vita e sogni.
Gelido l'inverno arrivava all'improvviso
tramutando ogni umore in passione ardente.
Riflessi rosso fuoco e danze di ombre
sui muri sgretolati, fiamme dentro gli occhi
e fuoco in fondo al cuore alimentava speranze
nei cuori delle ragazze.
Desiderati baci, sognati, mai scambiati
e lunghe notti insonne a rigirare nel letto
in preda alle passioni per amori mai avuti.
Cantavano le ragazze,
cantavano a squarciagola per le vie
del mio paese.
Ora sono donne mute, in silenzio
cantano col cuore, cantano un pianto
antico che sa di rinuncia di abbandono e
di dolore.
Maria Cau
D.R.L633/1941/

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento