mercoledì 21 settembre 2016

E' GIA' IERI (FEDERICA SCEDANI)




Fosforo vento
piega i petali rossi
di desiderio 
oramai rovo sommesso
del suo ardor.
L'incidenza non è
che un misero granello di sale
riverso nell'umana vita
dove trovar le tinte
è singolare compiacimento
o tenera follia.
E' un volo moscio
di afflosciate ali,
sottomesse al vile coraggio
e a ceruli tonfi Icariani.
Vorrei che il tempo
fermasse i tormenti,
restituisse i dubbi al primordiale.
Vorrei affogare
in una botte ebbra di vita
assieme ad un cuor che non conosco,
per assaporare il giorno
in piccoli sorsi d'amor!

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento