giovedì 1 settembre 2016

DISTANTE NOVE ORE (SANTE SERRA)

Entro sempre con piacere
in quella che era la tua camera,
non troppo spesso però
il groppo in gola avrebbe il sopravvento.
I tuoi libri sono dove li hai lasciati
sulle stesse mensole
con tanto di polvere e di pupazzi.
Mi piace entrarci al mattino
verso le otto
quando so che ti stai addormentando,
ma in altro letto
distante nove ore da qui
e dal mio bacio della buonanotte.
Sante Serra © Diritti riservati

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento